>>>Le tradizioni pugliesi: il lampascione
  • Prodotti tipici pugliesi: I lampascioni

Le tradizioni pugliesi: il lampascione

Il lampascione è la passione delle nonne pugliesi o semplicemente uno sfizioso aperitivo per le generazioni più giovani. Conosci meglio quella che resta una pietra miliare della cucina tradizionale pugliese.

I bulbi di lampascione sono sconosciuti nella maggior parte dell’Italia. Costituiscono la parte interrata e commestibile della Leopoldia comosa, pianta erbacea tipica delle zone meridionali e caratterizzata da fiori violacei.

Si trovano a circa 12-20 centimetri di profondità nel sottosuolo, sono rotondi e rossastri, crescono spontaneamente nelle campagne incolte con un tempo di maturazione di circa 4-5 anni e sono solitamente raccolti tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Dal punto di vista estetico il lampascione sembra una cipolla e la dimensione varia dai 4-6 cm di diametro.

Si raccolgono a mano nella splendide campagne pugliesi, prestanto la massima attenzione, perchè si potrebbero danneggiare molto facilmente.

Il suo sapore, decisamente amarognolo ma che a seconda della preparazione può essere più o meno esaltato, si presta ai più disparati abbinamenti dal pesce alla carne, dall’agrodolce al fritto.

 

I pugliesi DOC gustano i lampascioni in moltissimi modi:

  • Frittelle di lampascioni
  • Lampascioni al forno
  • Lampascioni fritti
  • Lampascioni lessi
  • Lampascioni lessi e sott’olio

Terre Divinae propone questo straordinario prodotto pugliese sott’olio e come crema da spalmare.

Acquista subito i lampascioni Terre Divinae

27 giugno 2017|Curiosità|0 Commenti

Scrivi un commento